Fender Jazz Bass ’65 – Roberto Drovandi (STADIO)

Grazie infinite a Roberto Drovandi che mi ha dato la possibilita’ di avere per le mani, e sistemare l’elettronica del suo mitico Fender Jazz Bass ’65 con il quale ha suonato e inciso moltissimi album di vari artisti, oltre che ovviamente con il suo attuale gruppo ormai da anni, gli STADIO. Questo basso e’ fenomenale, ha un suono corposo e presente, ha una risonanza globale veramente esagerata e un sustain estremo. Complice e merito di tutto cio’ sicuramente l’eta’ dello strumento con i suoi bei 48 anni di stagionatura e utilizzo intensivo. Del resto si sa che piu’ si suona uno strumento, piu’ lo si fa vibrare negli anni, e migliori sono le prestazioni che offrira’. Non per niente e’ tra i preferiti, se non il preferito basso di Roberto, che ha dichiarato di avere un feeling particolare con lui, primo per il suono, poi per la comodita’ nel suonarlo. Ci tengo a precisare che il basso monta i suoi pickups ORIGINALI del ’65, e che suonano divinamente. Il mio intervento ha riguardato al momento solo una sistemata generale all’interno dell’impianto elettrico, che e’ rimasto totalmente originale, al quale ho apportato solo piccole migliorie di disposizione cavi, saldature e pulizia componenti. Avere per le mani uno strumento datato come questo e’ sempre una grande emozione, il fatto poi che sia anche di un artista come Roberto beh che dire…… la soddisfazione e’ a 1.000.000.000 πŸ˜€ πŸ˜€ πŸ˜€